Il Consorzio RIFOSAL

Il “Consorzio per la Ricerca e Formazione sulla Sicurezza Alimentare” – RIFOSAL – è stato fondato nel 2007 a Viterbo dall' Università della Tuscia di Viterbo, l'Università di Siena e l'Istituto Mediterraneo di Certificazione (IMC) di Senigallia (AN). Il Consorzio, senza scopo di lucro, ha lo scopo di promuovere e coordinare attività di ricerca scientifica e tecnologica e di fornire supporti organizzativi e di formazione ai soggetti Consorziati nel campo della sicurezza alimentare e a tal fine ha la facoltà di stipulare  convenzioni con organismi pubblici e privati, nazionali, europei ed internazionali, di  prendere parte a progetti di cooperazione comunitaria ed internazionale nonché di partecipare ad associazioni, società e consorzi, promovendo, inoltre, tutte le iniziative utili all’istituzione di forme di parternariato




FORMAZIONE
Implementazione della coesistenza. Il ruolo del campionamento
 Il 4 e il 17 maggio 2016 ore 14 presso l'Università degli studi della Tuscia incontro studio con la Dott.ssa Marina Miraglia sul tema " L'implementazione della coesistenza. Il ruolo del campionamento" e " Cisgenesi e intragenesi: nuova frontiera  delle biotecnologie".
Gli appuntamenti si inseriscono nell'ambito dei seminari di diritto europeo delle biotecnologie cattedra Jean Monnet dell'Università degli studi della Tuscia.
PROGETTI
RIFOSAL vincitore con il progetto “Chi pesca trova”

Con il progetto “Chi pesca trova”, Rifosal è risultato beneficiario nella Selezione pubblica nazionale indetta con DM 31-7-2014 dal MIPAAF - Dipartimento delle politiche competitive, della qualità agroalimentare, ippiche e della pesca - per l’erogazione di contributi finanziari a sostegno di progetti in campo agricolo, alimentare, forestale e della pesca e dell’acquacoltura connessi alle finalità dell’evento Expo Milano 2015.

 

 Il Bando

 Il Decreto di concessione contributi  

 

Dall’Italia partenariato Euro-Mediterraneo per la qualità e la sicurezza delle produzioni agro-alimentari Mediterranee

Una delegazione italia di imprese che operano nel settore della certificazione, della qualità e della sicurezza alimentare, ha visitato il Libano per una missione esplorativa nel comparto produttivo agro alimentare libanese.

 

Programma

 

Rassegna stampa

 

Report 

 

 

Eco Chef foodprint
L’Istituto Mediterraneo di Certificazione di Senigallia in collaborazione con il RIFOSAL - Consorzio per la ricerca e la formazione sulla sicurezza alimentare - di Viterbo ha avviato uno studio per la messa a punto del metodo di calcolo scientifico ECO CHEF FOODPRINT  per la misurazione della riduzione dell’impatto ambientale nei ristoranti che utilizzano i prodotti di qualità del territorio, dell’agricoltura biologica e dell’agricoltura eco-compatibile. ECO CHEF FOODPRINT si basa sul calcolo del miglioramento della performance ambientale ed è basato sul criterio oggettivo dell’emissione di CO2.  Tre i punti chiave principali per la misurazione della performance ambientale: chilometraggio entro i 150 Km,  conversione commerciale verso materie prime derivanti dall’agricoltura biologica e  catena del freddo.

La scheda del progetto

I video

Articolo Terra

GIORNATE STUDIO
Le Giornate Studio Mediterranee su qualità e sicurezza alimentare
Le “Giornate Studio Mediterranee su Qualità e Sicurezza Alimentare” (GSM) sono  state una iniziativa itinerante che si sè svolta attraverso i Paesi dell’area Euro-Mediterranea, affrontando i temi più attuali della identità, qualità, e sicurezza alimentare delle produzioni mediterranee attraverso un approccio multidisciplinare e multilivello  e coinvolgendo le istituzioni, le imprese agricole ed industriali del settore e i cittadini in quanto consumatori. Un cammino lungo quel “bacino trasversale” che è il Mediterraneo.
MATERIALE SCIENTIFICO
L'Università della Tuscia
I ripetuti tentativi della cittadinanza di fare di Viterbo la sede di un Ateneo sono stati coronati da successo con la creazione dell'Università Statale degli Studi della Tuscia, istituita con legge n. 122 del 3 aprile 1979. Nell'anno accademico 1980/81 é stata attivata la Facoltà di Agraria e nel 1983, la Facoltà di Lingue e Letterature straniere moderne. Nel 1987 é stata attivata la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali con il corso di laurea in Scienze Biologiche, nel 1990 la Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali con l'omonimo corso di laurea e nell'anno accademico 1991/92, la Facoltà di Economia con il corso di laurea in Economia e Commercio. Nell'anno accademico 2002/2003 è stata attivata la Facoltà di Scienze Politiche. Il video di presentazione dell'ateneo viterbese.





VIDEO RIFOSAL